Archivio tag: san

A cena con l’autore – 16 e 30 Luglio 2011

Pubblichiamo volentieri un’iniziativa molto interessante che coniuga letteratura con la buona cucina, organizzata tra gli altri dal Ristorante Hora Media qui all’Abbazia di San Pietro in Valle
Per informazioni e prenotazioni: Telefono Hora Media 0744.780950

 

Escursione al paese fantasma di Umbriano 23 e 24 Luglio

Per fine mese l’Abbazia di San Pietro in Valle vi propone una bella ESCURSIONE GUIDATA  alla fortificazione di UMBRIANO, antico borgo fondato nell’890 per difendere l’Abbazia dalle invasioni dei Saraceni. Il paese ora e’ totalmente abbandonato e tra le rovine delle sue case sembra che il tempo si sia fermato da secoli. Durante il tragitto avremo il piacere di incontrare e riconoscere molte delle specie di PIANTE E FIORI, alcune ancora in uso presso gli anziani del posto. Ne riconosceremo la conformazione e l’uso tradizionale come alimento e le proprieta’ medicinali ad ognuno attribuite. Ad Umbriano ci attendera’ una sosta con la possibilita’ di visitare gli interni di alcune abitazioni e gustare un tranquillo spuntino ristoratore.
IL PROGRAMMA:
Sabato 23 Luglio arrivo in Abbazia e giornata a disposizione per rilassarsi o visitare le bellezze della Valnerina
Domenica 24 Luglio ore 9.30 partenza dall’Abbazia con arrivo ad Umbriano verso le ore 12.30 circa e picnic in loco. Rientro nel pomeriggio in Abbazia con camera a disposizione fino al tardo pomeriggio

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0744.780129  email: abbazia@sanpietroinvalle.com

Visita all’Abbazia di San Pietro in Valle – terza parte

Dopo aver superato l’elegante arco che lo separa dal giardino, si accede al CHIOSTRINO, che risale al 1400 circa. Appena sopra l’ingresso al chiostro principale vi e’ un affresco rappresentante la Madonna e i Santi e un bassorilievo con lo stemma della famiglia nobiliare degli Ancajani, nei secoli passati custodi dell’Abbazia. Da notare appena sotto le scale il piccolo pozzo, usato un tempo dai monaci per attingere l’acqua e a sinistra dell’arco un torchio per la spremitura delle olive. Questa zona era destinata all’accoglienza vera e propria dei viaggiatori, che potevano riposare in due sale al piano terra ed una grande salone al primo piano. Ora queste sale sono state adibite a camere vere e proprie, quattro al piano terra e quattro al piano superiore.

Pane, Prosciutto e Fantasia – Preci

A Preci comune del Parco nazionale dei Monti Sibillini si terra’ il 2 e 3 Luglio, la manifestazione nata per valorizzare il prodotto principe del territorio: il prosciutto I.G.P. di Norcia. Evento principale sara’ la mostra mercato dei prodotti tipici locali: oltre al prosciutto, si potranno degustare e comprare le lenticchie di Castelluccio, il farro di Monteleone, formaggi, miele e molto altro.
Da segnalare inoltre la Rievocazione degli antichi mestieri e la fattoria dei bambini in cui i piu’ piccoli potranno provare a fare il pane, le salsicce e la ricotta.

Il paese di Preci e’ raggkiungibile dall’ Abbazia di San Pietro in Valle in circa 30 minuti di auto lungo gli splendidi paesaggi della Valnerina

Da vedere nei dintorni dell’Abbazia

IL MUSEO DELLE MUMMIE a FERENTILLO
Come prima indicazione su interessanti luoghi da visitare in Valnerina non possiamo che portare alla vostra attenzione questo museo molto particolare. Quando si parla di mummie vengono subito alla mente i dorati sarcofagi dell’Antico Egitto e corpi sepolti sotto bende chilometriche, in questo caso l’origine delle mummie di Ferentillo e’ molto piu’ “terrena” se cosi’ possiamo dire. Tutto ha avuto inizio nei primi anni del 1800 quando un editto napoleonico ordino’ di spostare i corpi dei defunti dalle cripte nelle chiese in terreni posti fuori dagli abitati. Sotto la chiesa di Santo Stefano vennero cosi’ alla luce dei corpi perfettamente mummificati, conservati grazie a delle particolari componenti chimiche presenti nel terreno, anche se una leggenda vuole che la terra usata per tumulare i corpi provenisse direttamente dalla Terra Santa! I corpi esposti in apposite teche presentano in alcuni casi ancora peli della barba e baffi ed e’ possibile scorgere chiaramente i lineamenti del viso.
In definitiva una visita che per alcuni puo’ sembrare un po’ macabra, ma sicuramente affascinante e da consigliare e a soli 4 km dall’Abbazia

Festa del Cinghiale – Ferentillo

Torna per la terza stagione la festa del cinghiale a Ferentillo, proprio a pochi chilometri dall’Abbazia dal 30 Giugno al 3 Luglio 2011. Per quattro giorni sara’ possibile ritrovare i sapori della cucina di un tempo, naturalmente tutta aba se di cinghiale, presso la taverna allestita nel borgo. Non manchera’ un allegro accompagnamento musicale con serate danzanti.

Visita all’Abbazia di San Pietro in Valle – prima parte

Cominciamo oggi un breve viaggio alla scoperta della storia delle varie aree dell’Abbazia di San Pietro in Valle.  Qual’era la loro funzione nei secoli scorsi ed ora quali servizi offrono agli ospiti della Residenza d’Epoca.

IL CORPO DI GUARDIA
Subito dopo il cancello d’entrata si viene accolti nel corpo di guardia, un basso edificio ad un piano che e’ anche la parte meno antica dell’Abbazia, essendo stata edificata intorno al 1500. Arrivati al primo arco si puo’ notare lo stemma della famiglia Cybo, la prima famiglia nobiliare a cui venne affidata l’Abbazia dal Papa. Uno stretto corridoio divide in due gli ambienti con a destra la zona un tempo riservata al monaco guardiano, ora giustamente invece adibita a Reception e Bar. A sinistra invece si trova al primo piano un salone dove venivano rifocillati i forestieri e coloro che erano giunti in Abbazia per portare le loro merci da vendere ai monaci. Ora l’ampio ambiente e’ stato ben adattato per ospitare 4 camere. Al piano inferiore oggi si trova il ristorante dell’Abbazia dalle caratteristiche volte a botte, che fanno chiaramente capire come si trovasse qui un tempo il magazzino principale per le derrate alimentari ed il vino. Appena oltre il secondo arco si ritorna alla luce del sole che illumina il verde prato che ci separa dagli edifici principali di San Pietro in Valle.